Giammoro

Progetto milazzese
alla Biennale di Venezia

E' stato realizzato dal gruppo Ufo che in Italia è rappresentato dall'architetto Claudio Lucchesi e riguarda un edificio della zona industriale di Giammoro

Progetto milazzese
alla Biennale di Venezia

 Si apre domani a Venezia la XIII Biennale dell’Architettura e anche quest’anno la Sicilia sarà presente con ben sei progetti. Tra questi c’è anche quello del gruppo Ufo, di cui l’architetto milazzese Claudio Lucchesi rappresenta la componente italiana del gruppo, che esporrà il progetto di un Centro direzionale a San Pier Niceto; in vetrina anche Cusenza-Salvo, con un Oleificio a Fontanasalva, Architrend, con una Cacioteca regionale – Confiliac a Ragusa, Alfonso Mercurio con lo stabilimento M6 – 3 Sun a Catania e Gabriella Giuntoli con la cantina Donna Fugata a Pantelleria. In fase di ultimazione il Centro Culturale e Turistico contemporaneo a Favara (AG).  Per il gruppo Ufo, composto oltre che da Lucchesi, da Andrew Yau, Francesco Giordano, Vendula Zimanglova, Anna Liuzzo, Carmela Notaristefano, si tratta della quarta partecipazione alla Biennale di Venezia ma rispetto al passato il progetto riguarda proprio un’opera realizzata nella zona industriale di Milazzo.  L’edificio realizzato dal gruppo Ufo – spiega l’arch. Lucchesi - è pensato per garantire il benessere dei dipendenti, creando un asilo nido, una palestra, un centro per il relax, all'interno si trovano anche un centro conferenze, una biblioteca, i laboratori di ricerca, gli uffici manageriale. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi