Queer Lion

Sesso lesbo e trans
nei film in gara

esso lesbo e trans nei sette film selezionati per il Queer Lion, il premio collaterale della 69. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica dedicato al cinema con "con tematiche omosessuali e queer culture", giunto alla sesta edizione e con i patrocini istituzionali già ottenuti lo scorso anno.

Sesso lesbo e trans
nei film in gara

Sesso lesbo e trans nei sette film selezionati per il Queer Lion, il premio collaterale della 69. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica dedicato al cinema con "con tematiche omosessuali e queer culture", giunto alla sesta edizione e con i patrocini istituzionali già ottenuti lo scorso anno: ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione del Veneto, Provincia di Venezia, Città di Venezia e Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani.

GIURIA - La coppia di giovani registi Matteo Botrugno e Daniele Coluccini, in gara nel 2010 per il Queer Lion con il film Et in terra pax presentato nella sezione Giornate degli Autori, presiederà i lavori di giuria composta dal creatore del leoncino queer Daniel N. Casagrande, e Marco Busato delegato generale dell'associazione culturale CinemArte.

FILM - Sette i film presenti ai nastri di partenza per il concorso: gli attesi Passion di Brian De Palma e Kiss of the Damned di Xan Cassavetes con esplicite scene a contenuto lesbo; il film coreano The Weight di Jeon Kyu-hwan e l'opera corale 6 sull'autobus, presenti nei Venice Days, entrambi con protagonisti transessuali MtF (male to female); la commedia di Susanne Bier All You Need Is Love, Cherchez Hortense di Pascal Bonitzer, e l'italiano Acciaio di Stefano Mordini tratto dall'omonimo romanzo di Silvia Avallone edito da Rizzoli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi