Operaio disoccupato

Si diede fuoco
a Montecitorio: è morto

L'operaio, vedovo, aveva difficoltà economiche ed era impegnato in un contenzioso con i fratelli per un'eredita'. In uno zainetto aveva messo due lettere, una per il figlio cui ha lasciato 160 euro.

Si diede fuoco
a Montecitorio: è morto
E' morto all'alba Angelo Di Carlo, 54 anni, originario di Roma ma da anni trasferito a Forlì, che l'11 agosto si era dato fuoco davanti a Montecitorio per protesta contro il suo stato di disoccupazione. Ricoverato all'ospedale Sant'Eugenio, era ustionato sull'85% del corpo. L'operaio, vedovo, aveva difficolta' economiche ed era impegnato in un contenzioso con i fratelli per un'eredita'. In uno zainetto aveva messo due lettere, una per il figlio cui ha lasciato 160 euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi