Dalla Sicilia

Prime ondate di
controesodo

E’ trascorsa sostanzialmente tranquilla la giornata in città per quanto riguarda il controesodo dei vacanzieri che via via lasciano la Sicilia. Pur essendo partite sempre piene le bidirezionali dirette in Calabria non si sono registrati incolonnamenti significativi lungo il tratto del viale della Libertà che porta agli imbarcaderi della rada S. Francesco. Nulla a che vedere con le file di auto che si sono formate ieri tra mezzogiorno e le 15

Prime ondate di
controesodo
Malgrado la situazione sotto controllo le forze dell’ordine restano allertate in vista di nuove massicce ondate che potrebbero registrarsi nelle prossime ore.  Sempre pronte le pattuglie della Polizia municipale per disciplinare il traffico qualora l’afflusso dei vacanzieri dovesse aumentare. Per evitare di intralciare la circolazione cittadina, sono stati organizzati dei servizi per tenere liberi sia gli incroci con il viale Boccetta, sia le rotaie della linea tranviaria. File, invece, si continuano a registrare sul viadotto Ritiro dell’autostrada Messina-Palermo a causa del restringimento della carreggiata. Il provvedimento del Cas si è reso necessario dopo le indagini sulla stabilità effettuate dal dipartimento di Ingegneria dell’università di Messina in previsione dell’innesto dello svincolo di Giostra con il viadotto Ritiro. A farne le spese in questi giorni, soprattutto i messinesi che devono raggiungere i villaggi balneari della riviera tirrenica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400