Merate (LC)

Marijuana in casa
"Serve per curarmi"

Gli scoprono una serra di marijuana in casa e si giustifica affermando che la droga gli serviva per "fini terapeutici". Ma non gli hanno creduto.

marijuana

I carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Merate (Lecco) hanno così arrestato Paul Hector Giuliani Einar, 39 anni, residente a Usmate Velate (Lecco), nella cui abitazione è stata trovata una serra adibita alla coltivazione di piante di marijuana. I militari, al termine di prolungate indagini, hanno effettuato il blitz scoprendo nella taverna dell'uomo una serra clandestina con 50 arbusti alti oltre 1 metro l'uno, ma quasi tutti maturi e con una sviluppata inflorescenza. Tra fiori e foglie avrebbe permesso la produzione di circa 6 chilogrammi di 'erba' per un valore stimato in oltre 50 mila euro. C'erano condizionatori, umidificatori, lampade alogene, impianto di irrigazione, temporizzatori e anche un sistema di areazione per mantenere la giusta temperatura delle piante e favorirne la concentrazione del principio attivo, il cosiddetto TCP. Nel corso del blitz i carabinieri di Merate hanno anche sequestrato al 39enne 15 taniche contenenti complessivamente 415 litri di gasolio. E' stato così denunciato anche per ricettazione, mentre ha giustificato il possesso della marijuana per fini terapeutici. "La sostanza mi serviva per alleviare i postumi di una brutta malattia", si è giustificato l'arrestato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi