Usa

Su una fune
sopra le cascate

25 minuti: tanto è servito all'americano Nik Wallenda per attraversare le cascate del Niagara dal lato statunitense a quello canadese, camminando su una fune.

Su una fune
sopra le cascate
E' entrato nella storia in 25 minuti: tanto è servito all'acrobata americano Nik Wallenda per attraversare le cascate del Niagara dal lato statunitense a quello canadese, camminando su una fune. Davanti a migliaia di turisti e curiosi e a milioni di telespettatori, il 33enne funambolo Nik ha camminato con il bilanciere tra il vento e i vapori, sospeso nel vuoto per 550 metri, portando a termine un'impresa mai tentata prima. All'arrivo ha abbracciato i suoi familiari e un funzionario canadese gli ha chiesto scherzosamente il passaporto e il motivo della visita. "Ispirare la gente", e' stata la sua risposta. Di certo la sua impresa e' stata seguita con grande interesse: in 4mila hanno acquistato il biglietto per assistere dal lato americano e migliaia di persone si sono assiepate sul lato canadese. La Abc ha trasmesso la traversata con una differita di 5 secondi per poter oscurare un'eventuale caduta.

VEDI GALLERIA FOTOGRAFICA

E' stata proprio l'emittente americana a convincere Nik a usare per la prima volta una cintura di sicurezza che lo garantisse dal pericolo di cadute.
  Wallenda proviene da una famiglia di acrobati ed e' il bisnipote del tedesco Karl Wallenda, fondatore dei famosissimi Flying Wallendas e morto nel 1978 a Porto Rico mentre tentava una traversata tra due grattacieli sospeso su una fune. Per onorare il bisnonno, Nik vorrebbe tentare ora un'impresa ancora piu' ardita: attraversare su una fune il Grand Canyon, lungo un tragitto tre volte piu' lungo di quello delle cascate del Niagara.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi