A maggio

500 mila lavoratori
in cassa integrazione

Circa 500 mila lavoratori in cassa integrazione che hanno subito un taglio del reddito per oltre 1,6 miliardi di euro, circa 3.300 euro a testa. Sono i dati che emergono dalle elaborazioni Cgil dei dati Inps di maggio, quando le ore di cig richieste sono state 105,5 milioni (+22,5% su mese): "un trend che mira al miliardo di ore per il 2012".

500 mila lavoratori
in cassa integrazione
Circa 500 mila lavoratori in cassa integrazione che hanno subito un taglio del reddito per oltre 1,6 miliardi di euro, circa 3.300 euro a testa. Sono i dati che emergono dalle elaborazioni Cgil dei dati Inps di maggio, quando le ore di cig richieste sono state 105,5 milioni (+22,5% su mese): "un trend che mira al miliardo di ore per il 2012".
Giornata di mobilitazione nazionale dei pensionati mercoledì 20 giugno, con lo slogan "Il futuro non si taglia" e tre manifestazioni a Milano, Roma e Bari. L'iniziativa è stata indetta unitariamente da Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uilp-Uil, con i rispettivi segretari generali, Carla Cantone, Gigi Bonfanti e Romano Bellissima.

E farà seguito alla manifestazione nazionale di domani a Roma organizzata da Cgil, Cisl e Uil su lavoro, fisco, crescita e welfare. I sindacati dei pensionati saranno in piazza per sollecitare il governo, il Parlamento, le forze politiche e le istituzioni locali ad "intervenire con urgenza" per sostenere il potere d'acquisto delle pensioni, per una nuova politica fiscale e per un welfare pubblico che sia in grado di rispondere alle esigenze degli anziani con una particolare attenzione verso quelli non autosufficienti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi