Crisi

Mercati euforici
Spread sotto quota 460

Inaugura la giornata con un'ulteriore discesa lo spread tra Btp e bund tedeschi che segna 459 punti.

Mercati euforici
Spread sotto quota 460

Inaugura la giornata con un'ulteriore discesa lo spread tra Btp e bund tedeschi che segna 459 punti. Il rendimento del decennale è sotto il 6% al 5,92%.Il differenziale tra bonos spagnoli e bund tedeschi segna invece 541 punti con un rendimento del 6,7%.

Piazza Affari in positivo nei primi scambi. Il Ftse Mib sale dello 0,5% a 13.276 punti e il Ftse All Share dello 0,53% a 14.325 punti. Sul listino principale sono in evidenza Pirelli (+3,85%) e i bancari. Ben comprati soprattutto Unicredit (+1,7%), Mediobanca (+1,7%). Deboli, invece, Mediaset (-0,,47%), Lottomatica (-0,57%), Luxottica (-0,75%), Snam (-0,50%) e nel credito Mps (-0,52%): oggi sono in sciopero i dipendenti contro il piano di riorganizzazione.

TOKYO CHIUDE IN NETTO RIALZO, +1,46% - La Borsa di Tokyo ha chiuso con un netto rialzo (+1,46%), spinta dalle parole del presidente della Bce Mario Draghi. L'indice Nikkei segna 8.566 punti.

ASIA IN RIALZO, MERCATI SPINTI DA INTERVENTO DRAGHI - Chiusura di settimana in rialzo per le Borse di Asia e Pacifico. I listini archiviano il miglior andamento del mese dopo che i mercati europei hanno avuto una boccata d'ossigeno con il presidente della Bce, Mario Draghi che ha indicato di essere pronti a tutto per salvare l'euro. Parole accolte anche, con un certo favore, dal ministro delle Finanze del Giappone, Jun Azumi. Il deprezzamento della moneta unica europea, negli ultimi giorni, nei confronti dello yen è motivo di non poca preoccupazione per la terza economia mondiale. L'indice d'area Msci guadagna così oltre due punti e mezzo con Tokyo sul punto e mezzo con Jfe, il secondo produttore d'acciaio nipponico che sale del 7% dopo che ha più che raddoppiato i profitti del primo trimestre. Ben comprate anche Nippon Steel (+6,67%), Mazda (+5,6%), Toshiba (+4,9%). "La Banca centrale europea ha dato qualche speranza al mercato che ora si aspetta un ulteriore allentamento", spiega a Bloomberg Ben Kwong chief operating officer di Kgi Asia, broker con base ad Hong Kong. Per la giornata odierna le Piazze finanziarie guardano agli Stati Uniti e ai dati, nel primo pomeriggio, sul prodotto interno lordo.

EURO IN RIALZO A QUOTA 1,23 SUL DOLLARO - Euro in rialzo in apertura di giornata sui mercati valutari: la moneta unica sfiora quota 1,23 contro il dollaro, (1,2285 ieri sera alla chiusura di Wall Street)e viene scambiata a 96,17 yen.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi