Mogadiscio

Somalia: ong, bimba 10 anni muore dopo l'infibulazione

Era stata portata in ospedale dalla madre per l'emorragia

Somalia: ong, bimba 10 anni muore dopo l'infibulazione

Una bambina di 10 anni è morta per un'emorragia dopo essere stata sottoposta a un intervento di mutilazione dei genitali in Somalia. Secondo la ong somala Galkayo education center for peace and development, sarebbe morta in ospedale due giorni dopo che la madre l'ha portata lì per sottoporla al tradizionale rito di infibulazione in un villaggio remoto fuori dalla città di Dhusamareb.

Secondo Hawa Aden Mohamed, fondatrice e direttrice della ong, si teme che durante l'intervento alla bambina sia stata tagliata una vena, provocando così l'emorragia.
Secondo le Nazioni Unite, circa il 98% di donne e bambine nel Corno d'Africa è sottoposta a mutilazioni genitali femminili, anche se la Costituzione del Paese proibisce la pratica.
Tuttavia Mohamed ricorda che non ci sono leggi che assicurano pene per chi fa questo tipo di mutilazioni e che i legislatori, a suo avviso, "temono di perdere la loro influenza politica tra i gruppi conservatori religiosi e tradizionali" ancora favorevoli al mantenimento di questi riti. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi