Palermo

La moto del futuro è "made in Lipari"

Il neo laureato Walter Catrogiovanni chiede il brevetto per il veicolo pluri-configurabile: si chiama "Valchiria" ed è realizzata con tecniche in 3D

La moto del futuro è "made in Lipari"

Neo laureato in Disegno industriale a Palermo, con il massimo dei voti e la lode, un giovane di Lipari, Walter Castrogiovanni, ha richiesto il brevetto della moto pluri-configurabile, da lui progettata nella tesi di laurea e di cui ha costruito un prototipo. "Valchiria" (il nome della moto) è stata progettata con tecniche moderne in 3D.

Ha un telaio privo di cannotto di sterzo e una sospensione anteriore a parallelogramma che consente di utilizzare una forcella rigida e una sospensione ad essa connessa. C'è la possibilità di partire da un unico telaio con una forcella e di variare la lunghezza dei bracci della sospensione per modificarne l'assetto, in modo da ottenere più configurazioni. Il motore scelto è un bicilindrico Ducati da 600 centimetri cubi. Castrogiovanni si avvale del sostegno dell'imprenditore siracusano Giovanni Gallo che crede nel progetto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi