10° Anniversario

Rometta ricorda quelle 8 vite spezzate dall’incuria

Oggi i dieci anni dal disastro del treno “Freccia della Laguna” che, a pochi metri dalla stazione, uscì dai binari per via di un “giunto” fissato male tra le rotaie. Morirono Saverio Nania, Stefano La Malfa, Placido Caruso, Giuseppina Mammana e una famiglia marocchina.

Rometta ricorda quelle 8 vite spezzate dall’incuria

Sul nostro quotidiano, a pagina 31, il racconto di  Cettina Crescenti, vedova del macchinista Saverio Nania, che è riuscita ad andare avanti grazie ai figli e alla fede.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400