Un bengalese

Stupra una turista in centro a Roma, arrestato

polizia

Ha stuprato, picchiato e rapinato una turista finlandese nel centro di Roma. Per questo un bengalese di 22 anni è stato arrestato sabato scorso dagli agenti della Polizia di Stato. La violenza nella notte tra venerdì e sabato quando la giovane, dopo una serata con le amiche, è stata avvicinata dal bengalese che si è offerto di accompagnarla a casa. 

La giovane, giunta in Italia da qualche giorno, venerdì sera dopo avere passato la serata con le amiche in un locale ha cercato un taxi. Il bengalese l’ha avvicinata e si è offerto di accompagnarla a casa con la propria autovettura sostenendo fosse parcheggiata non lontano.

Poco dopo è scattata la trappola: percorsi un centinaio di metri ha tentato un approccio sessuale con la donna e non ha desistito neanche davanti al rifiuto della giovane. Poi, minacciandola di morte, l’ha picchiata con una pietra, l’ha trascinata in una zona buia e l’ha stuprata. In seguito ha sottratto alla vittima quaranta euro ed è fuggito.
Le indagini hanno permesso di identificare l’autore delle violenze, un bengalese riconosciuto dalla vittima anche in foto. L'uomo è stato bloccato sabato nei pressi di Piazza Fiume.

A dare l’allarme e a chiamare la polizia sul luogo della violenza al centro di Roma una donna che ha visto dalla finestra della sua abitazione l’aggressione e lo stupro ai danni della turista finlandese. La donna si è affacciata perché aveva sentito le urla della ragazza e nel tentativo di far desistere l’uomo ha iniziato a gridare.

Ma questo non ha fermato lo stupratore che ha picchiato, minacciato e trascinato la giovane finlandese in una zona appartata e lì l'ha stuprata. Le indagini sono partite subito dopo l’allarme dato dalla donna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Violentata e segregata

Violentata e segregata

di Vinicio Leonetti