barcelona

Fine della fuga, ucciso l'autista-killer della Rambla

Aveva una falsa cintura esplosiva, ha gridato "Allah è grande"

Fine della fuga, ucciso l'autista-killer della Rambla

E' finita la fuga di Younes Abouyaaqoub: il 22enne marocchino autista-killer di Barcellona, è stato ucciso a Subirats, a nord di Barcellona. Secondo la tv pubblica catalana il terrorista, prima di essere ucciso, avrebbe gridato "Allah è grande". L'uomo indossava una falsa cintura esplosiva. Per quanto riguarda le indagini, uno degli arrestati collabora con gli inquirenti, mentre l'imam presunto leader della cellula jihadista sarebbe morto.

E' di 15 vittime il bilancio della strage. L'attacco di giovedì pomeriggio è stato deciso la notte precedente durante una riunione a Ripoll.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi