Ariel

Il cane-bagnino di Totti
salva due persone

Ariel, il labrador di Francesco Totti, è ormai una veterana tra i cani-bagnino in forza alla Scuola Italiana Cani Salvataggio. Oggi ha messo a segno un doppio salvataggio in mare: a nord di Civitavecchia, insieme al suo conduttore e ad altre due unità cinofile, ha soccorso una bambina di 8 anni e un uomo di 64 che rischiavano di annegare. E con questa 'impresa', a sei anni, ha già salvato tre vite.

Il cane-bagnino di Totti
salva due persone
Ariel, il labrador di Francesco Totti, è ormai una veterana tra i cani-bagnino in forza alla Scuola Italiana Cani Salvataggio. Oggi ha messo a segno un doppio salvataggio in mare: a nord di Civitavecchia, insieme al suo conduttore e ad altre due unità cinofile, ha soccorso una bambina di 8 anni e un uomo di 64 che rischiavano di annegare. E con questa 'impresa', a sei anni, ha già salvato tre vite. E' accaduto alle 12, nella zona di Sant'Agostino, dove a causa del forte vento la bambina si è ritrovata in difficoltà a trenta-quaranta metri dalla riva. Più distante ancora c'era l'uomo, L.M., di Terni. Le unità cinofile, ovvero cani e conduttori, hanno salvato in contemporanea tutti e due, riportandoli a riva. Ariel è uno dei due labrador (l'altro si chiama Flipper) regalati a Francesco Totti e Ilary Blasi dall'allora sponsor della Roma in occasione della nascita del loro primo figlio, Christian. Il capitano giallorosso decise di destinarli ad attività sociali e di farli diventare 'baywatch' a quattro zampe. Scelta premiata, visto che Ariel, già nel 2008, aveva salvato dall'annegamento una ragazza ad Ostia. Gli altri cani protagonisti del soccorso di oggi si chiamano Attila e Mia, anche loro labrador, tra le razze più portate per il soccorso in acqua. Con il doppio salvataggio odierno da inizio luglio sono 12 le vite umane soccorse dalle unità cinofile della Sics, un 'esercito' di 350 cani e conduttori, volontari, operativi sulle spiagge italiane. Nel Lazio la Sics (www.scuolacanisalvataggio.it) ha sei postazioni di sicurezza. Nella zona del soccorso di oggi le unità cinofile lavorano con il coordinamento della Capitaneria di Porto di Civitavecchia e in collaborazione con i bagnini della spiaggia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi