SPECIALE G7

Il tema della sicurezza: "Tutti i pezzi dello Stato mobilitati" LIVE

In conferenza stampa anche il prefetto di Messina Ferrandino: "Per le manifestazioni previste oltre 3.500 presenze". Qualche intoppo sui lavori ancora in corso in autostrada.

Il tema della sicurezza: "Tutti i pezzi dello Stato mobilitati" LIVE

Il segretario generale della Presidenza del Consiglio Paolo Aquilanti non usa mezzi termini: "Per l'organizzazione di questo evento siamo riusciti, con strumenti ordinari, a far funzionare tutto come un orologio svizzero". Concorde il prefetto Francesca Ferrandino: "Abbiamo un contingente di oltre 7 mila uomini. Tutti i pezzi del nostro Stato sono mobilitati per garantire la sicurezza di questo evento".

Raggiante il sindaco Eligio Giardina: "Devo ringraziare il Governo italiano, al premier Matteo Renzi che ha scelto Taormina e al presidente Gentiloni che ha condiviso la scelta. E un grazie al sottosegretario Boschi che ha seguito settimanalmente ciò che succedeva a Taormina. Abbiamo fatto a Taormina in 40 giorni ciò che di solito si fa in anni. E anche se ho dato qualche disagio ai miei cittadini, disagi anche grandi. E' vero, ci saranno meno turisti, ma la città sarà piena comunque per la massiccia presenza delle delegazioni".

Sui restringimenti in autostrada, presenti fino a stamattina, il sottosegretario Boschi spiega: "Sono lavori di gestione della Regione Sicilia, rimane un ultimo tratto ma verrà tutto completato in tempo". Il prefetto Carpino aggiunge: "E' un punto delicato, quello dei lavori in autostrada, non si poteva intervenire come Governo. Ci sono ancora giorni utili, quindi speriamo...".

Il nodo delle manifestazioni anti-G7 viene affrontato così dalla Boschi: "Ci sono adeguati piani per affrontare anche questo aspetto, spero che tutto avvenga nel rispetto di chi si troverà in quei giorni a Giardini, per gli abitanti, chi lavora, i turisti. Ci auguriamo che tutto avvenga in termini pacifici". Il prefetto Ferrandino: "Sono previste dal 25 al 27 una serie di manifestazioni debitamente preannunciate, oggetto di costante e continuo monitoraggio. Le attività delle forze di polizia sono volte a garantire di il diritto a manifestare in modo pacifico e a salvaguardare i beni. Il precedente della manifestazione del 13 maggio scorso è positivo. Il rischio zero non c'è mai, posso dire che c'è un grandissimo rigore da parte del questore ai tavoli di coordinamento nell'analisi continua e costante".  

Ancora la Boschi: "E' un G7 particolarmente interessante, anche per la cornice in cui avviene. C'è stato un grande lavoro preparatorio. Il vertice non è solo una vetrina, lì ci sarà il lavoro vero, in cui i leader si confronteranno e sarà giusto attendere gli esiti di questo lavoro". Dal prefetto Ferrandino alcune previsioni numeriche sulla manifestazione: "Sono attese oltre 3.500 persone".

(seb.casp.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi