visita in sicilia

Renzi presenta il logo del G7 di Taormina

Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, è a Taormina per presentare il logo del vertice del G7 in programma a marzo del prossimo anno nella località siciliana. Alle 18 è atteso a Messina per la firma del "Patto per lo sviluppo" della città metropolitana

Renzi svela il logo del G7 di Taormina

 Ieri il premier ha anticipato il logo: un disegno stilizzato nelle tonalità del blu dell'anfiteatro greco-romano su sfondo bianco con la scritta "G7 2017 TAORMINA". E ha anche svelato un retroscena sulla scelta della sede, che era in 'ballottaggio' tra Barberino del Mugello e Incisa Valdarno. "Avevamo già organizzato tutto - ha rivelato Renzi - quando in un vertice internazionale un autorevole leader ha fatto una battuta particolarmente stupida, tipica dei pregiudizi che subiamo come Sicilia e come Italia. Ha detto che la Sicilia è terra della mafia e io ho detto che prima di parlare della Sicilia quella persona avrebbe dovuto studiare. In quel momento ho deciso che si sarebbe dovuto fare il G7 in Sicilia e non a Firenze". "Non dimentichiamo - ha ricordato il premier - la Sicilia della lotta alla mafia, ma non è solo questo, ha voglia di essere vista nel mondo per quello che è".

Un punto tecnico sul prossimo G7 di Taormina, ha preceduto la conferenza stampa del presidente del Consiglio Matteo Renzi nella città sicilia. Renzi, a quanto si apprende, ha avuto un confronto con la delegazione della presidenza italiana per il G7. Erano presenti tra gli altri l'ambasciatore Alessandro Modiano e il sindaco Eligio Giardina.

"La prima opera, la più importante, che rimarrà a Taormina dopo il G7 è che avrete una immagine mediatica di questa città in tutto il mondo spaventosa. Non c'è opera più impattante per l'economia di un territorio che la foto di gruppo del G7". Lo dice il premier Matteo Renzi a Taormina, nel presentare il logo e i primi dettagli del G7 del 2017. Alle domande dei giornalisti, il presidente del Consiglio risponde: "Le opere per Taormina sono quelle necessarie per far arrivare le delegazioni del mondo qui. Ma non è che Taormina ha una compensazione per il G7. Tante altre città d'Italia vorrebbero ospitare questo evento", sottolinea.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

V.Emanuele, ecco il programma

V.Emanuele, ecco il programma

di Giuseppina Borghese