Ponte sullo Stretto

L'Anas: "Se si decide, non si torni indietro"

Il presidente Vittorio Armani torna sul tema Ponte. E intanto arriva conferma degli investimenti sulle strade. In Sicilia interventi per 20 milioni di euro, 10 in Calabria.

L'Anas: "Se si decide, non si torni indietro"

Quella di fare o meno il Ponte sullo stretto di Messina "è una scelta politica, ma riscontro che abbiamo il 10% della popolazione italiana concentrata in Sicilia e un Sud con carenze infrastrutturali, in particolare ferroviarie". Così Vittorio Armani, presidente Anas, a margine di un'audizione al Senato sul Codice Appalti, sottolineando "una cosa però che non possiamo permetterci di fare: tornare indietro sulla decisione che sarà presa. Se si decide si fa. Fare contratti e poi cancellarli fa perdere credibilità rispetto a tutti i contratti che lo Stato fa". Con la realizzazione del Ponte sullo Stretto "abbiamo la possibilità di accedere a un mercato molto più ampio (specialmente sul settore ferroviario) che altrimenti non sarebbe accessibile - ha aggiunto Armani - questo può giustificare gli investimenti sulle infrastrutture di tutto il Sud, intervenire solo sulla Calabria non sarebbe sufficiente".

Prosegue, intanto, il forte impegno di Anas nella protezione dei propri impianti dal danneggiamento e dal furto, al fine di garantire la continuità del servizio ai clienti stradali in termini di sicurezza e comfort. Secondo quanto precisa una nota, Anas ha infatti pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale un bando di gara con procedura di accordo quadro per un investimento complessivo di 60 milioni di euro destinati al ripristino e alla protezione degli impianti in galleria e all'aperto a seguito dei furti nonché all'utilizzo di sistemi anti-effrazione. L'accordo quadro, di durata quadriennale, è suddiviso in 8 lotti, che sono stati così ripartiti: lotto 1 strade di competenza Anas in Valle D'Aosta, Piemonte, Lombardia, Liguria per un investimento di 5 milioni di euro; lotto 2 strade di competenza Anas in Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna per un investimento di 5 milioni di euro; lotto 3 strade di competenza Anas in Toscana, Umbria, Marche per un investimento di 5 milioni di euro; lotto 4 strade di competenza Anas in Abruzzo, Molise, Puglia investimento per un investimento di 5 milioni di euro; lotto 5 strade di competenza Anas in Lazio, Basilicata, Campania per un investimento di 5 milioni di euro; lotto 6 strade di competenza Anas in Calabria per un investimento di 10 milioni di euro; lotto 7 strade di competenza Anas in Sardegna per un investimento di 5 milioni di euro; lotto 8 strade di competenza Anas in Sicilia per un investimento di 20 milioni di euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi