Palermo

La Raggi alla festa M5S, "Prendiamo l'Italia"

La sindaca di Roma Virginia Raggi, ha fatto tappa nell'albergo dove alloggiano il leader M5s Beppe Grillo e Davide Casaleggio, con i quali ha avuto un lungo incontro.

La Raggi alla festa M5S, "Prendiamo l'Italia"

 E, al termine dell'incontro, ai giornalisti che la incalzano sulle nomine dei prossimi assessori al Bilancio e alle Partecipate, risponde: "Io mi sono confrontata con gli assessori e i miei consiglieri".

Spintoni e cori contro i giornalisti all' arrivo della Raggi - Parapiglia, spintoni e cori contro i giornalisti all'arrivo di Virginia Raggi nel prato dei Italia 5 Stelle dove il sindaco di Roma intendeva fare un giro per i gazebo. "Venduti, leccate solo il potere!" hanno urlato, tra gli altri insulti, gli attivisti arrivati a sostenere la sindaca romana. La Raggi aveva programmato un punto stampa con Tv e carta stampata prima del suo giro per gli stand che, tuttavia, non si è svolto, provocando l'arrivo di decine di telecamere e fotografi. Virginia Raggi ha pubblicato sui social network un breve video sul suo arrivo in Sicilia, annunciando che sarà sul palco di Italia 5 Stelle: "Non mancate".

"Esprimiamo vicinanza ai colleghi che in questi giorni, nel corso del raduno nazionale del Movimento Cinque Stelle, hanno subito duri attacchi da esponenti e attivisti. A Palermo abbiamo registrato un clima da rissa con insulti, aggressioni e spintoni ai giornalisti che 'pretendevano' di fare il loro lavoro, ponendo delle domande ai rappresentanti più in vista del M5S". Lo afferma in una nota l'Ordine dei Giornalisti di Sicilia. "Un episodio - prosegue la nota - che ci preoccupa e che ricorda gli ultras degli stadi e lo squadrismo degli anni Settanta. Ci rivolgiamo ai dirigenti del Movimento, che dicono di voler governare l'Italia e intanto sembrano non riuscire a governare la loro piazza: la democrazia, fatto salvo il sacrosanto diritto di critica, che vale anche nei confronti dei giornalisti, impone il rispetto del lavoro altrui, specialmente di chi informa e di chi contribuisce così alla salvaguardia dei principi democratici di questo Paese". L'Ordine stigmatizza poi il comportamento di una consigliera comunale del Pd di Siracusa che nel corso di una conferenza stampa ha attaccato due colleghi dal punto di vista personale e professionale.

"Abbiamo preso Roma, adesso tocca a Palermo, poi tocca alla Sicilia e poi toccherà all'Italia". Lo afferma la sindaca di Roma Virginia Raggi dal palco di Italia 5 Stelle. "Il futuro è nelle nostri mani e le nostre mani sono libere, andiamoci a prendere Palermo, la Sicilia e l'Italia. Adesso tocca a noi".

"Quando abbiamo detto no alle olimpiadi hanno tremato. Ma se hanno tremato per il no alle olimpiadi con il No al referendum vedranno la loro fine". Così Virginia Raggi dal palco i Italia 5 Stelle.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi