Messina

Ossigeno per le autostrade

Messina-Catania, Messina Palermo e Siracusa-Gela. Disponibili 414 milioni. Undici interventi programmati dal Cas

Ossigeno per le autostrade

Oltre 414 milioni di euro destinati alla rete autostradale gestita dal Cas. Un bel bottino, che consentirà di ammodernare le tratte esistenti e ultimare strade a scorrimento veloce vitali per il trasporto gommato dell’Isola. La dotazione finanziaria e i relativi progetti sono contenuti nel “Patto per la Sicilia” ed elencati in dettaglio in una delibera che la Giunta Crocetta ha approvato nei giorni scorsi. Di questo gruzzoletto, 125,5 milioni garantiranno interventi di messa in sicurezza della A20 Messina-Palermo e della A18 Messina-Catania, mentre 290 milioni di euro al completamento della Siracusa-Gela.

Gli interventi strategici

Nell’elenco completo dei lavori programmati rientrano l’asse autostradale Siracusa-Gela A18, Barriera di Cassibile, per un importo di 251.490.552,63 euro; la chiusura del by-pass con barriere di sicurezza omologate per applicazioni in corrispondenza di varchi apribili in spartitraffico della tratta Messina-Catania (3.500.000 euro); realizzazione dell’impianto Sos sull’intera tratta autostradale Me-Ct e Me-Pa, dal Km 0+00 al km 110+435 e dal Km 154+815 al Km 182+775 e completamento dell’impianto di telecontrollo nelle gallerie S. Ambrogio, Langenia, Carbonara e S. Elia dell’A20 (5.700.000 euro); realizzazione dell’impianto di pannelli a messaggeria variabile in itinere e agli ingressi del sistema informativo controllo velocità sull’A18 e sull’A20 (7.800.000 euro); chiusura by-pass con barriere di sicurezza omologate per applicazioni in corrispondenza di varchi apribili in spartitraffico della tratta Messina-Palermo (8.200.000 euro); messa in sicurezza delle gallerie Taormina, Giardini e S. Antonio canne di monte e di valle della tratta Me-Ct riguardante la riqualificazione e adeguamento degli impianti alla normativa vigente impianti di ventilazione, illuminazione, antincendio, telecontrollo e Sos (9.050.000 euro); lavori di riqualificazione e integrazione dei sistemi di sicurezza stradali (barriere longitudinali, terminali e transazione, varchi apribili) dell’A18 (9.970.620,09 euro); messa in sicurezza delle gallerie Capo Calavà e Cicero canne di monte e di valle della tratta Me-Pa riguardante la riqualificazione e adeguamento degli impianti alla normativa vigente impianti di ventilazione, illuminazione, antincendio, telecontrollo e Sos (15.460.000 euro); lavori di riqualificazione e integrazione dei sistemi di sicurezza stradali (barriere longitudinali, terminali e transazione, varchi apribili) dell’A20 (18.562.650,09 euro); rifacimento della pavimentazione delle tratte Messina-Patti e Patti-Furiano (21.980.000 euro); manutenzione straordinaria della pavimentazione della tratta Messina-Giardini Naxos-Giarre dell’A18 (24.300.000 euro).

Il commento

Particolarmente soddisfatto il presidente del Consorzio autostrade siciliane Rosario Faraci, il quale riconosce al presidente Crocetta di aver «sempre posto la questione autostrade tra i punti centrali della sua pianificazione regionale». Inoltre, giudica i finanziamenti alla stregua di «un riconoscimento che ripaga i sacrifici e le attese, personali e dell’intero Cas». Faraci ricorda che il Consiglio direttivo dell’ente di contrada Scoppo, dopo avere avviato i cantieri dei Lotti 6-7-8 della Siracusa-Gela (da Rosolini a Modica), «ha riaperto con decisione il problema del completamento di questa importante autostrada necessaria per lo sviluppo di quella grande area geografica. Ora, una volta definiti atti, procedure, convenzioni e quant’altro necessario per rendere esecutivi i finanziamenti del Patto per la Sicilia, sarà cura del Cas procedere alla fase applicativa e, quindi, ai relativi appalti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi