sisma

Dimessa Giorgia, la bimba salvata

Ha lasciato l'Ospedale Mazzoni di Ascoli Picena la bimba di 4 anni rimasta ferita nel terremoto del 24 agosto a Pescara del Tronto. L'ha salvata la sorellina che ha fatto scudo con il suo corpo.

Protezione civile: i morti sono 290

E' stata dimessa dall'Ospedale 'Mazzoni' di Ascoli Piceno Giorgia, la bimba di 4 anni rimasta ferita nel crollo della sua abitazione a Pescara del Tronto durante il terremoto del 24 agosto che ha ucciso sua sorella Giulia, di 9 anni. La piccola resterà ancora qualche giorno ad Ascoli per altre cure in day hospital, così come la madre, anche lei ferita. Giorgia deve la vita alla sorellina, che durante la scossa delle 3:36 l'ha protetta con il corpo, trovando purtroppo la morte sotto le pietre che cadevano.

Le due sorelle sono rimaste per diverse ore abbracciate sotto le macerie: e Giorgia è stata estratta dopo 16 ore dai vigili del fuoco e da Leo, un labrador della Polizia di Stato di Pesaro. Il salvataggio aveva commosso il mondo. Nei primi giorni in ospedale Giorgia non riusciva a parlare per lo choc, poi pian piano, assistita dagli psicologi, ha ripreso a rispondere alle domande. In occasione dei funerali solenni delle vittime, che si sono svolti il 27 agosto, giorno del compleanno della bambina, in una palestra di Ascoli, Giorgia ha ricevuto la visita del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Il Capo dello Stato le ha portato in dono una bambola.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi