roma

Caso Roma, successo
per Di Battista

La piazza ha acclamato Alessandro Di Battista, che ha 'rubato la scena' a Luigi Di Maio. Il vicepresidente della Camera ha fatto mea culpa a propostito della email sull'assessore Paola Muraro

Caso Roma, successo per Di Battista

Torna a Nettuno il Grillo del 'vaffa'. Ieri sera il leader M5s era sul palco insieme a vari membri del direttorio. La piazza ha acclamato Alessandro Di Battista, che ha 'rubato la scena' a Luigi Di Maio. Il vicepresidente della Camera ha fatto mea culpa a propostito della email sull'assessore Paola Muraro: "Ho commesso un errore. Ho sottovalutato" il contenuto della mail che mi era stata inviata. Non l'ho detto a Roberto, Carla, Carlo, Alessandro, l'ho sottovalutata e sono qui a dirvelo negli occhi".

Grillo non ha incontrato la sindaca di Roma, le ha telefonato: "Ringrazio il direttorio che ha protetto Virginia Raggi". "Andrà avanti, e noi vigileremo", ha aggiunto Grillo paragonando Raggi al primo sindaco nero del 1968 in Mississipi".

"Stiamo sfondando un sistema che era in piedi da 50 anni, che ci crediate o no", ha detto ancora il leader M5s, che ha concluso: "Andate a fanc... tutti!".

Intanto Virginia Raggi al non cede sull'assessore all'ambiente Paola Muraro, nonostante le pressioni di Grillo e dei vertici. Lo ribadisce anche in un video. Ma gli altri cambiamenti, chiesti alla sindaca, sono stati accettati dalla Raggi: al capo della segreteria, Salvatore Romeo, sarà ridotto lo stipendio. Il vicecapo di gabinetto Raffaele Marra sarà invece ricollocato in un'altra sede.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi