in sicilia

Corleone, stop alle cariche elettive

Corleone, stop alle cariche elettive

Sono stati sospesi dalle carica sindaco e consiglieri del comune di Corleone (Pa). La decisione è stata presa dal prefetto di Palermo, Antonella De Miro in seguito allo scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni mafiose disposto dal consiglio dei Ministri il 10 agosto scorso. Stamane si è insediata la Commissione straordinaria composta da Giovanna Termini, viceprefetto, Rosanna Mallemi, viceprefetto aggiunto e da Maria Cacciola, funzionario economico finanziario. Alla guida del comune c'era Lea Savona, eletta alle ultime amministrative con una lista civica di centrodestra. Lo scioglimento del Comune, che diede i natali a Totò Riina e Bernardo Provenzano, arrivò dopo la dichiarazione fatta a gennaio dal ministro degli Interni Angelino Alfano che rese noto l'accesso agli atti del Comune.
L'indagine - spiegò allora lo stesso sindaco - riguardava l'assegnazione di alcuni appalti come quello relativo alla costruzione di un impianto polivalente nei pressi del campo sportivo.

90034 Corleone PA, Italia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi