Laino Borgo

Renzi annuncia corposi investimenti per il Sud

Previsti dal governo nazionale 12,8 miliardi di euro nel Piano pluriennale per il Mezzogiorno. Inaugurato un tratto di 20 km appena riammodernato della Salerno-Reggio Calabria finalmente tutta percorribile

Renzi annuncia corposi investimenti per il Sud

Il Sud nel cuore. Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, approfitta dell’inaugurazione di venti chilometri appena ammodernati dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria per lanciare un messaggio inequivocabile a tutto il Paese. L’Italia non può fare a meno del Meridione e il Governo intende aiutare quest’area della Penisola ad uscire dalla spirale di crisi in cui è precipitata. «Un anno fa la discussione sul Mezzogiorno – ha detto il Premier – era tutta in negativo, oggi vediamo i primi dati che comunque non ci bastano perchè sono ancora alti i numeri della disoccupazione giovanile e quelli sulla necessità di infrastrutture. Per questo abbiamo previsto un investimento da 12,8 miliardi nel piano pluriennale per il Mezzogiorno. Quello che, però, serve adesso è che ci credano i cittadini e le cittadine del Sud.» Renzi ha parlato nel corso della cerimonia di apertura del Viadotto “Italia”, posto in provincia di Cosenza nel tratto autostradale compreso tra Laino Borgo e Laino Castello. Il viadotto è rimasto a lungo sotto sequestro dopo la morte di un operaio romeno avvenuta nel cantiere di costruzione dell’enorme struttura. La promessa fatta tuttavia nei mesi scorsi dall’esecutivo nazionale di riaprire, entro luglio, al traffico veicolare l’opera viaria è stata mantenuta. L’A3 non poteva, in piena estate, rimanere percorribile solo a tratti. I danni per il turismo sarebbero stati enormi. E Renzi lo sa bene, perchè ieri ha sottolineato come proprio l’A3 sia stato un blocco per il turismo al sud. «L’accessibilità è una delle priorità per il turismo. Questa infrastruttura (il viadotto Italia e l’A3) va nella direzione di sostenere un settore con una tecnologia all’avanguardia, con la banda larga e con una certa velocità di spostamento, naturalmente sempre nei limiti del codice. Sarà una rivoluzione per il turismo in meridione». La scommessa del capo del governo è più ampia, perchè l’intera autostrada dovrà essere ultimata entro il prossimo 22 dicembre. «Da oggi – afferma il Premier – questa autostrada è tutta a 4 corsie, per la prima volta nella sua storia. Mancano ancora 800 metri di gallerie: lì c’è un restringimento. Ma il 22 dicembre sarà ufficialmente inaugurata. La Salerno Reggio Calabria è un simbolo. Come l’Expo, come la Variante di Valico, come il JobsAct – ha aggiunto Renzi –. E i gufi a dire “non ce la faranno mai.” Ma poi gli italiani dimostrano spesso che invece sì, possiamo farcela. C’è un’Italia che vede le difficoltà, non le nega. Ma fa di tutto per superarle. Perchè l’Italia è più grande dei suoi problemi. Questa Italia oggi mette un altro tassello nel mosaico del cambiamento».

E grazie all’apertura del tratto tra Laino Borgo e Campotenese questa estate l’ A3, per la prima volta nella sua storia, diventa percorribile senza cantieri e senza deviazioni per l’intera estensione di 443 km, sia in direzione nord che in direzione sud. Raggiante il governatore della Calabria, Mario Oliverio, che ai giornalisti dichiara: «E’ una giornata importante per la regione. Si completa un’opera di straordinaria importanza e si apre al traffico un tratto autostradale in uno dei percorsi più difficili dell’A3. Posso dire che oggi si chiude una telenovela - ha aggiunto Oliverio - e che manteniamo gli impegni assunti. Per questo ringrazio Renzi, i lavoratori, le imprese e il sistema degli enti locali che, attuando una proficua cooperazione, hanno dimostrato che anche in Calabria si possono realizzare interventi importanti nel rispetto della legalità e accorciando i tempi contrattuali previsti per la realizzazione di una così complessa opera dal punto di vista ingegneristico».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi