'Ndrangheta

Scoperta cupola
segreta, 5 arresti

Individuata dai carabinieri del Ros. Interagiva sistematicamente con politica e istituzioni

Scoperta cupola  segreta, 5 arresti

Dalle prime ora di questa mattina, i carabinieri del Ros e di Reggio Calabria stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare emessa su richiesta della procura distrettuale antimafia di Reggio Calabria nei confronti di 5 persone per associazione mafiosa.

L’indagine del Ros ha individuato la struttura segreta di vertice della ‘ndrangheta in grado di dettare le linee strategiche dell’intera organizzazione e di interagire sistematicamente e riservatamente con gli ambienti politici, istituzionali ed imprenditoriali al fine di infiltrarli ed asservirli ai propri interessi criminali.

In particolare è stato documentato il ruolo determinante del sodalizio mafioso nel condizionamento di alcuni appuntamenti elettorali in ambito comunale, provinciale, regionale, nonché nell’individuazione di propri affiliati da proiettare nel parlamento nazionale.

Elementi di dettaglio dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle ore 10.30, presso il comando provinciale dei carabinieri di Reggio Calabria.

"La misura cautelare di oggi rappresenta un ulteriore sviluppo del descritto quadro 'ndranghetistico-massonico che figura in provincia di Reggio Calabria. Si tratta di un livello superiore". Questo il primo commento del procuratore di Reggio Calabria, Federico Cafiero de Raho, in merito all'inchiesta, denominata "Mammasantissima", che ha portato alla scoperta della "struttura segreta di vertice della 'ndrangheta".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi