Libia

I motopesca sequestrati
rientrati a Mazara

Accolti da una folla di parenti e curiosi al porto di Mazara del Vallo gli equipaggi dei tre motopesca sequestrati per 20 giorni dai miliziani libici a Bengasi.

I motopesca sequestrati
rientrati a Mazara

Sono stati accolti da una folla di parenti e curiosi al porto nuovo di Mazara del Vallo gli equipaggi dei tre motopesca della marineria mazarese sequestrati per 20 giorni dai miliziani libici a Bengasi. Il Maestrale, l'Antonino Sirrato e il Boccia Secondo sono arrivati in porto in nottata. I 19 marittimi, tra i quali 7 tunisini, sono apparsi molto provati e hanno riferito di essere stati maltrattati dai miliziani libici. Ad accoglierli sulla banchina anche il vescovo Domenico Mogavero.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi