Usa

La moglie partorisce
lui la segue da Skype

Lei con le doglie in un ospedale del Minnesota, lui di stanza in una base della Marina americana in Medio Oriente. Ad unirli per la nascita del primo figlio un collegamento internet.

La moglie partorisce
lui la segue da Skype

Lei con le doglie in un ospedale del Minnesota, lui di stanza in una base della Marina americana in Medio Oriente. Ad unirli per la nascita del primo figlio un collegamento internet. E' la storia di Ted Freese che, grazie a Skype, e' riuscito ad aiutare la moglie Lizzy a mettere al mondo il bambino, nonostante una distanza di circa 13 mila chilometri.

L'uomo ha parlato per tutto il tempo alla giovane donna tramite un computer che lei ha tenuto per tutto il tempo accanto a se'.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi