Elezioni Libia

A urne chiuse si continua a festeggiare

A Tripoli si continua ancora a festeggiare le prime elezioni "libere", nonostante i seggi si siano chiusi. Fuochi d'artificio sono stati sparati nella capitale libica, mentre i caroselli di auto continuano lungo le principali strade provocando rallentamenti del traffico sul lungomare di Tripoli e a piazza dei Martiri.

A urne chiuse si continua a festeggiare

Il capo della diplomazia europea, Catherine Ashton, ha definito in serata le elezioni in Libia "storiche", sottolineando il fatto che si siano svolte in un "clima di libertà". "Le elezioni effettivamente storiche per il Congresso nazionale generale che si sono tenute oggi segnano l'inizio di una nuova era democratica in Libia", scrive la Ashton in un comunicato congiunto con il Commissario Ue incaricato per l'allargamento Stefan Fule. "In un clima di libertà malgrado le notizie di incidenti violenti isolati, i libici hanno votato oggi e deciso il loro avvenire con calma e dignità"

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi