L'autopsia

Sara tramortita, strangolata e bruciata

Prime, agghiaccianti indiscrezioni dall'autopsia di Sara Di Pierantonio, la ragazza uccisa a Roma dal suo ex. Il gip di Roma Paola Della Monica ha convalidato il fermo di Vincenzo Paduano

Ragazza uccisa a Roma. La Polizia_ voltare le spalle è reato

Sara Di Pietrantonio e Vincenzo Paduano

Sara Di Petrantonio, la studentessa uccisa a Roma dal suo ex che ha confessato, sarebbe stata aggredita, tramortita e strangolata prima di essere data alle fiamme. E' quanto starebbe emergendo dall'autopsia tuttora in corso nell'istituto di medicina legale della Sapienza. Resta da stabilire se la giovane sia morta a causa dello strangolamento o successivamente.

Il gip di Roma Paola Della Monica ha convalidato il fermo di Vincenzo Paduano, la guardia giurata che ha confessato di aver ucciso l'ex fidanzata Sara Di Pietrantonio. Contestualmente il magistrato, accogliendo le richieste della procura, ha emesso l'ordinanza di custodia cautelare in carcere per omicidio volontario premeditato e stalking.

Nell'interrogatorio di garanzia al quale è stato sottoposto oggi a Regina Coeli, Vincenzo Paduano ha confermato di essere l'autore dell'omicidio di Sara Di Pietrantonio. Secondo quanto si è appreso, nel descrivere le modalità dell'aggressione all'ex fidanzata, la guardia giurata avrebbe fornito elementi confusi e molti "non ricordo". L'interrogatorio è durato oltre tre ore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi