Dopo il sisma

Hawaii, revocato
allarme tsunami

L'allarme tsunami nelle Hawaii è stato revocato. Il Pacific Tsunami Warning Center (Ptwc) ha annunciato che "in base ai dati disponibili la minaccia dello tsunami è diminuita e passa al livello inferiore", da "warning" ad "advisory", e "non ci si aspetta che possa aumentare" di nuovo.

Hawaii, revocato
allarme tsunami

L'allarme tsunami nelle Hawaii è stato revocato. Il Pacific Tsunami Warning Center (Ptwc) ha annunciato che "in base ai dati disponibili la minaccia dello tsunami è diminuita e passa al livello inferiore", da "warning" ad "advisory", e "non ci si aspetta che possa aumentare" di nuovo.

Poche ore fa una serie di onde anomale, fino a circa 75 centimetri, ha investito le coste dell'arcipelago, qualche ora dopo un violento terremoto che ha colpito la Colombia Britannica canadese, con una magnitudo 7.7 sulla scala di Richter. Secondo le prime indicazioni non ci sarebbero vittime.

Non sono stati neppure registrati danni di rilievo nè sulle isole, poco abitate, al largo delle coste canadesi - le più vicine all' epicentro - nè alle Hawaii stesse, dove circa 100mila persone, poco prima delle 22:00 locali (le nove di oggi in Italia), hanno evacuato le aree costiere rifugiandosi in collina per evitare qualsiasi rischio.

Le prime onde anomale hanno raggiunto le Hawaii poco dopo le 09:30 italiane, ma non hanno provocato nessun danno, essendo di un'altezza massima di 30 centimetri. Quelle successive erano più elevate. Secondo l'ultimo bollettino del Pacific Tsunami Warning Center (Ptwc), l'onda più alta è stata registrata a Kahului, sull'isola di Maui (76 cm, di una durata di 12 minuti). 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi