monaco di baviera

Aggredisce passeggeri in stazione, un morto

Quattro persone sono rimaste ferite nell'incredibile aggressione di stamattina. Una di queste non ce l'ha fatta. Sarebbe un giovane tedesco l'autore del gesto. Ha usato un coltello. Si ipotizzano "motivazioni politiche"

"Si temeva attacco suicida Isis"

Una persona è morta e almeno altre tre sono rimaste gravemente ferite dopo essere state aggredite da un uomo che ha attaccato con un coltello alcune passeggeri ad una stazione nei pressi di Monaco di Baviera. Lo riferiscono i media tedeschi.

Il presunto aggressore della stazione ferroviaria di Grafing è stato fermato. E' un giovane tedesco, senza precedenti penali. Lo riporta la Bayerische Rundfunk, la radio bavarese.

"Stiamo indagando per stabilire se dietro l'attacco ci sia una matrice islamica". Così un portavoce della polizia di Monaco di Baviera.

Si ipotizzano "motivazioni politiche" dietro l'aggressione avvenuta stamani all'alba alla stazione di Grafing, in Baviera, dove un uomo è stato ucciso e tre persone sono state ferite da un uomo armato di coltello. Lo hanno affermato gli inquirenti, che hanno fermato un tedesco di 27 anni. "L'aggressore ha fatto affermazioni, nel momento in cui commetteva il delitto, che lasciano concludere vi sia una motivazione politica", hanno affermato gli investigatori. Secondo testimoni il giovane ha urlato "Allah Akbar".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi