'Ndrangheta

Maxi processo Minotauro
resta a Torino

Resta a Torino il maxi processo Minotauro, relativo alla presenza della 'ndrangheta in Piemonte, ma il Comune di Leini (Torino) non puo' costituirsi parte civile contro l'unico politico imputato, il suo ex sindaco Nesio Coral.

Maxi processo Minotauro
resta a Torino
Resta a Torino il maxi processo Minotauro, relativo alla presenza della 'ndrangheta in Piemonte, ma il Comune di Leini (Torino) non puo' costituirsi parte civile contro l'unico politico imputato, il suo ex sindaco Nesio Coral.

Sono queste le prime decisioni prese dal Tribunale riunito nell'aula bunker delle Vallette.
Il Comune di Leini è stato escluso per una questione formale. La richiesta di altre amministrazioni (tra le quali Regione Piemonte) invece è stata accolta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi