Giuztizia

Caterina Chinnici
capo Dipartimento minorile

Sarà Caterina Chinnici, figlia del giudice istruttore Rocco Chinnici ucciso dalla mafia nel 1983, il nuovo responsabile del Dipartimento della Giustizia Minorile del ministero della Giustizia.

Caterina Chinnici
capo Dipartimento minorile

Caterina Chinnici

Sarà Caterina Chinnici, figlia del giudice istruttore Rocco Chinnici ucciso dalla mafia nel 1983, il nuovo responsabile del Dipartimento della Giustizia Minorile del ministero della Giustizia. Alla guida di uno dei più delicati settori del dicastero di Via Arenula il Guardasigilli Paola Severino ha così scelto un magistrato con alle spalle una lunga e approfondita esperienza nel campo dei minori. Per assumere il nuovo incarico la Chinnici si e' dimessa da assessore per le Autonomie locali.

Caterina Chinnici è stata la più giovane magistrato in Italia nominato capo di un ufficio giudiziario, quello di procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Caltanissetta, dal 1995 al 2008, e presso il Tribunale per i minorenni di Palermo, dal 2008 al 2009. Numerosi gli incarichi di consulenza e di collaborazione che ha ricoperto al ministero della Giustizia e presso la Presidenza del Consiglio dei ministri prima di accettare l'incarico, nel giugno del 2009, di Assessore nel Governo della Regione Sicilia. Al Dipartimento della Giustizia minorile Caterina Chinnici subentra a Manuela Romei Pasetti, dimessasi lo scorso marzo per motivi personali.



L'assessore regionale per le Autonomie locali e la Funzione pubblica, Caterina Chinnici, aveva rassegnato stamattina le proprie dimissioni direttamente nelle mani del presidente Raffaele Lombardo.

Ieri Lombardo ha confermato che si dimetterà il 31 luglio prossimo per consentire di andare ad elezioni anticipate alla fine di ottobre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi