Egitto

Assaltato resort turistico a Hurghada, uccisi gli attentatori

Tre uomini armati arrivati dal mare, uno aveva una cintura esplosiva. Feriti un danese e un tedesco

Assaltato resort turistico a Hurghada, uccisi gli attentatori

Tre uomini armati hanno assaltato un resort a Hurghada, sulla costa egiziana del Mar Rosso, il Bella Vista. I tre attentatori sono stati uccisi. Tra le vittime ci sarebbero due feriti, forse due europei.  Secondo l'Associated Presso sono un danese e un tedesco. Il sito egiziano el Doustour e la Bbc in arabo citano "testimoni" secondo i quali gli assalitori urlavano "Allahu akbar" e portavano la bandiera nera dell'Isis.

Gli assalitori, che avrebbero sparato all'ingresso del resort, sono arrivati via mare, secondo Al Arabiya. Uno di loro aveva una cintura esplosiva, distrutta dalle forze di sicurezza.

Sono una coppia di anziani austriaci e un giovane svedese i tre feriti dell'attacco all'arma bianca ieri di due jihadisti in un hotel di Hurghada, in Egitto. Come riferisce un responsabile dell'ospedale dove sono ricoverati, si conferma che le loro ferite sono leggere e le condizioni stabili. Gli austriaci, di 72 anni, si chiamano Renata and Wilhelm Weisslein mentre lo svedese (27) è Sammie Olovsson e hanno riportato ferite solo "superficiali", ha precisato il responsabile chiedendo l'anonimato. Le forze di sicurezza avevano sparato contro gli assalitori uccidendone uno e ferendo il secondo. Secondo testimoni citati anche da un autorevole media, i due durante l'attacco hanno gridato "Allah è grande" e avevano una bandiera dell'Isis.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi