Il figlio di Raffaella

Balotelli: se padre
mi assumo
tutte le responsabilità

''Mi assumerò tutte le mie responsabilita' quando avro' le prove della mia paternità''. E' quanto dichiara Mario Balotelli a proposito della maternita' della sua ex fidanzata Raffaella Fico.

Balotelli: se padre
mi assumo 
tutte le responsabilità
''Mi assumerò tutte le mie responsabilita' quando avro' le prove della mia paternita'''. E' quanto dichiara Mario Balotelli a proposito della maternita' della sua ex fidanzata Raffaella Fico. ''Qualche giorno fa sono venuto a sapere da terzi che Raffaella era incinta - spiega Balotelli in un comunicato -. Per questo ho deciso di contattarla e solo a seguito della mia domanda mi ha confermato che era vero. Sono molto deluso, non credo sia normale non sapere nulla fino al quarto mese''.

"Anche se avrei preferito non parlare in pubblico della mia vita privata, mi vedo costretto ad intervenire per chiarire, una volta per tutte, il mio rapporto con Raffaela Fico", esordisce l'attaccante della Nazionale nella nota: "La nostra relazione è finita ad inizio aprile e da allora non ci siamo più frequentati, né sentiti. Io non ho avuto più nulla a che vedere con la sua vita e Raffaella non ha avuto più niente a che vedere con la mia vita". "Raffaela - prosegue Balotelli - sa bene dal momento che ci siamo lasciati che non avevo e che non ho nessuna intenzione di ritornare con lei. Tuttavia per rispetto di quello che c'é stato tra noi non ho mai voluto parlarne neppure quando sono state dette e scritte cose non vere. Qualche giorno fa sono venuto a sapere da terzi che Raffaella era incinta. Per questo ho deciso di contattarla e solo a seguito della mia domanda mi ha confermato che era vero". Balotelli si dice "molto deluso. Non credo sia normale non sapere nulla fino al quarto mese. Non capisco - sottolinea - perché non mi abbia contattato lei subito per dirmi una cosa di questa importanza. Mi assumerò tutte le mie responsabilità quando avrò le prove della mia paternità. Anche perché mi dà molto fastidio vedere che su questa vicenda si sia già voluto lucrare vendendo foto ed interviste". "Credo che Raffaella sia già abbastanza famosa per potersi permettere di non dover sfruttare anche questa storia per scopi pubblicitari. Questa è la prima e unica volta che parlerò di questo argomento in pubblico e quindi non ho intenzione di replicare indipendentemente da quello che verrà detto o scritto da Raffaella".

Raffaella Fico aveva annunciato la maternità in un'intervista al settimanale 'Chi', nel numero in edicola mercoledì, spiegando di essere in attesa di un figlio concepito con il giocatore prima della rottura della loro relazione, circa due mesi fa.

"Ho chiamato Mario mentre era in ritiro con la Nazionale, il giorno prima della partita contro la Germania - afferma la showgirl alla rivista - Gli ho detto: 'Ti ricordi il nostro sogno di diventare genitori? Ecco, quel sogno e' diventato realtà. Aspetto un bambino. Il tuo bambinò. Lui, dapprima è rimasto in silenzio. Poi si è lasciato andare. "Mi hai dato la notizia più bella del mondo", mi ha detto. E il giorno dopo, in campo, ha segnato due gol".

"Ho scoperto di essere incinta a metà maggio - racconta Raffaella Fico - ma l'ho detto solo a mia madre e a mio fratello. In quel periodo Mario aveva deciso di tenermi lontano, una scelta che, secondo me, era dettata da motivi che non c'entrano nulla con l'amore. Io forse non piaccio a Mino Raiola, il suo procuratore. Ma io so quanto Mario sia innamorato di me e io di lui. Ho voluto aspettare il momento giusto per dargli la notizia e non me ne sono pentita. Mario e io ora stiamo ricostruendo il nostro rapporto. Lui non ha mai smesso di amarmi. Sarà un padre giocherellone e un compagno di vita dolce, affettuoso e buono". Nell'intervista, Raffaella Fico respinge le malignità circolate sulla sua gravidanza. "Chi pensa che io abbia voluto "incastrare il calciatore ricco e famoso dovrà ricredersi, afferma la showgirl. Non ho bisogno di soldi. E poi non riuscirei a guardare in faccia il bambino quando sarà cresciuto. La verità è che questo figlio lo desideravamo entrambi. Lo scorso Natale lui mi aveva detto: 'Sposiamoci e facciamo un figlio'. E io avevo accettato. Poi è successo quello che è successo. Ora aspetto Mario per scoprire il sesso del bambino, anche se lui preferirebbe un maschietto, e per scegliere il nome. Di sicuro so soltanto che porterà con orgoglio il cognome Balotelli".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi