Nord Iran

Assalita l'ambasciata
saudita a Teheran

L'Arabia Saudita giustizia l'imam, l'ira degli sciiti. Ucciso assieme ad altri 46 'terroristi'. Teheran: "Riad la pagherà".

Assalita l'ambasciata saudita a Teheran. L'Arabia Saudita giustizia l'imam, l'ira degli sciiti.

Sarebbe partita da una vasta chiamata sui social network, ed era prevista non ieri ma oggi, la manifestazione di protesta di questa notte all'ambasciata saudita a Teheran. Lo riporta l'agenzia semiufficiale Mehr, che offre anche un dettagliato resoconto dei fatti. Mentre la protesta di fronte al consolato saudita a Mashad - città santa sciita dove giungono anche pellegrini sauditi di quella minoranza religiosa - si e' svolta nel pomeriggio, quella a Teheran e' cominciata in serata, con centinaia di persone raccolte intorno all'ambasciata e al cordone di agenti che la polizia diplomatica aveva gia' preventivamente organizzato. La situazione e' degenerata intorno alle 23 (le 21:30 in Italia), quando un manifestante ha lanciato una bottiglia incendiaria contro l'edificio. Allora, riferisce il reporter dell'agenzia sul posto, "un'enorme massa di persone" si e' spinta verso l'ingresso ed e' riuscita a superare il cordone di polizia, a sfondare il cancello, rompere i vetri e distruggere il mobilio. Inoltre, all'interno dell'edificio vi sarebbe stata un'esplosione di gas che ha causato gravi danni al parcheggio e al primo piano, senza provocare feriti. Soltanto l'arrivo di rinforzi ha infine permesso alla polizia di riprendere il controllo della situazione. (ANSA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi