Conti pubblici

Deficit-Pil all'8%
Dato peggiore dal 2009

Nel primo trimestre del 2012 l'indebitamento netto delle amministrazioni pubbliche è stato pari all'8% del Pil.

Deficit-Pil all'8%
Dato peggiore dal 2009
Nel primo trimestre del 2012 l'indebitamento netto delle amministrazioni pubbliche è stato pari all'8% del Pil, in crescita rispetto al 7% del corrispondente trimestre dell'anno precedente. E' il dato peggiore dal 2009, sempre primo trimestre, quando era stato pari al 9,5%. Lo comunica l'Istat. Nel primo trimestre del 2012 il saldo primario, ovvero l'indebitamento al netto degli interessi passivi, è risultato negativo e pari a 11.471 milioni di euro. L'incidenza sul Pil è stata del -3,0%.Il deficit all'8% nel primo trimestre del 2012 e complessivamente i risultati sui conti pubblici "hanno risentito, da un lato, dell'aumento della spesa per interessi dovuto alla salita nel corso del 2011 dei rendimenti sui titoli di Stato e, dall'altro, del calo delle entrate causato dall'andamento negativo dell'economia".

PEGGIORA PIAZZA AFFARI, EUROPEE DEBOLI -  Peggiora Piazza Affari a circa un'ora dall'avvio delle contrattazioni: l'indice Ftse Mib cede l'1,03% e il Ftse All Share lo 0,95% mentre lo spread tra btp e Bund si è allargato di 8 punti a 415. Finmeccanica cede il 2,82%, Buzzi Unicem (-2,59%), Fiat Industrial (-2,33%), A2A (-2,04%) e Generali (-2,16%). Tra le banche scivola Intesa Sanpaolo (-1,95%), Ubi Banca (-1,53%) e Mediobanca (-1,32%).Avvio di seduta debole per le borse europee che tirano il fiato dopo le tre sedute con il segno più seguite al vertice europeo della scorsa settimana e ripiegano dai massimi degli ultimi due mesi. In una giornata che sconterà la chiusura di Wall Street per la festività dell'Indipendence Day, Londra cede lo 0,22%, Parigi lo 0,48% e Francoforte lo 0,28%. Oggi in Europa verranno resi noti i dati sulle vendite al dettaglio a maggio mentre cresce l'attesa per le decisioni di domani della Bce: le previsioni degli economisti parlano di un taglio di un quarto di punto percentuale del costo del denaro, allo 0,75%. In Europa il comparto che soffre di più è quello dei titoli bancari (-1% l'indice Dj Stoxx di settore). Male Standard Chartered (-2,56%), Rbs l'1,85%, Ubs l'1,42% e Hsbc l'1,3% mentre il sistema bancario inglese è sconvolto dallo scandalo della manipolazione dell'indice Libor. Di seguito gli indici dei titoli guida delle principali borse del Vecchio Continente: - Londra -0,22% - Parigi -0,48% - Francoforte -0,28% - Madrid -0,63% - Amsterdam -0,20% - Stoccolma -0,20% - Zurigo -0,12%

SPREAD A 470 PUNTI - Apertura di giornata stabile per il differenziale tra Btp e Bund tedeschi, a 406,8 punti, sugli stessi valori della chiusura di ieri sera (407). Il rendimento del decennale e' al 5,58%. 

ASIA SALE CON WALL STREET, ATTESA PER TAGLIO TASSI BCE - Seduta positiva per le Borse asiatiche che consolidano il buon andamento di ieri di Wall Street e dei listini europei. A dare tono ai mercati, alla sesta seduta consecutiva con il segno più, contribuiscono le attese per un allentamento della politica monetaria da parte della Bce e della Banca centrale cinese. Tokyo ha chiuso in rialzo dello 0,4%, Hong Kong guadagna lo 0,1% mentre Shanghai cede lo 0,2%. La maglia rosa va alla borsa di Sydney salita dell'1,1% dopo una crescita migliore delle aspettative delle vendite al dettaglio a maggio. Secondo gli economisti consultati da Bloomberg domani la Bce taglierà i tassi di interesse di un quarto di punto allo 0,75% mentre il governo cinese potrebbe ridurre i requisiti sulle riserve delle banche tre volte nel corso del 2012. Ieri l'Fmi, nel ridurre dal 2,1% al 2% le stime di crescita dell'economia americana, ha sottolineato che potrebbero essere necessarie nuove misure di politica monetaria. Intanto l'euro si é indebolito in attesa di conoscere il dato dell'indice su servizi e manifattura di Markit Economics, che confermerebbe una contrazione anche a maggio, e alla vigilia dell'asta sui titoli di stato della Spagna. Di seguito gli indici dei titoli guida delle principali Borse dell'Asia-Pacifico: - Tokyo +0,41% - Hong Kong +0,09% (in corso) - Shanghai -0,21% (in corso) - Taiwan +0,06% - Seul +0,35% - Sydney +1,09% - Mumbai -0,09% (in corso) - Singapore +0,38% (in corso) - Bangkok -0,14% - Giakarta +0,69% (in corso)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi