Russia

Rogo in ospedale psichiatrico, oltre 20 morti

Una ventina di feriti, diversi dei quali molto gravi. Sono il bilancio provvisorio di un incendio scoppiato nella notte nella regione di Voronezh, nel sud-ovest della Russia

Rogo in ospedale psichiatrico, oltre 20 morti

I vigili del fuoco, che sono riusciti ad avere ragione delle fiamme intorno alle 03:00 locali (l'una di notte in Italia), hanno messo in salvo almeno 51 pazienti della struttura psichiatrica, situata nel villaggio di Alferovka, circa 600 chilometri a sud di Mosca. Nell'edificio distrutto i pompieri hanno trovato 19 cadaveri, mentre altri due pazienti feriti sono morti in ospedale poco dopo il ricovero. Le cause dell'incendio, sul quale è stata aperta un'inchiesta, non sono ancora state chiarite. La Russia non è nuova a questo tipo di incidenti: nel 2006 45 donne morirono nel rogo di un istituto di recupero per tossicodipendenti, mentre nel 2007 in una casa di riposo a Krasnodar le vittime furono 63. Nel 2009 23 persone sono morte in una casa di riposo nella regione di Komi (nord-ovest). Nell'aprile 2013 nel nord-ovest russo sono morti 37 pazienti di un istituto psichiatrico. Ma non sono solo gli istituti di cura di epoca sovietica, spesso fatiscenti, a fare le spese delle fiamme: nel 2009 156 persone persero la vita nell'incendio di una discoteca a perm, in Siberia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi