Roma

In attesa che il Papa
apra la Porta Santa

Al via oggi il Giubileo della misericordia. Alle 6:30 aperti i varchi d'accesso all'area 'blindata' di San Pietro. L'apertura prevista dopo la Messa celebrata da Bergoglio a partire dalle 9

In attesa che il Papa apra la Porta Santa

Alle 9 la messa al termine della quale papa Francesco aprirà la Porta santa, poi l'angelus e nel pomeriggio l'omaggio di Bergoglio alla statua dell'Immacolata a piazza di Spagna. Dalle 7 alle 19 no-fly zone in un raggio di 10 km; in campo 2.000 uomini delle forze dell'ordine e 900 vigili urbani; vietato trasportare carburanti dentro il Gra. Chiuse al traffico le strade limitrofe alla basilica di San Pietro, dove sono state poste delle transenne, presidiate dalle forze dell'ordine. I pellegrini stanno percorrendo a piedi via della Conciliazione, in direzione della Basilica.

Tutte piene di fedeli le strade - in particolare quella vicina a porta Sant'Anna - che portano a piazza San Pietro, dove alle 9.30 il Papa celebrerà la messa per l'apertura del Giubileo della misericordia. Le lunghe file sono dovute anche ai diversi controlli che vengono fatti dalla forze dell'ordine. Tutte le borse vengono aperte e le persone vengono controllate con metal detector portatili.

Maglie strette per i pellegrini in arrivo alla Basilica di San Pietro. Al primo controllo, le forze dell'ordine guardano borse, tasche e anche passeggini e carrozzine.

Ascensori e montascale fuori servizio alla stazione metro di Roma Ottaviano-San Pietro, una di quelle che serve l'area della basilica dove stanno arrivando migliaia di pellegrini. Anche alla stazione centrale Termini le scale mobili all'interno della stazione, lato piazza dei Cinquecento, sono out.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi