116 anni

Mattarella fa gli auguri
alla nonna d'Europa

Il presidente "Desidero felicitarmi con lei per l'eccezionale traguardo, mai raggiunto prima da un italiano, dei 116 anni di vita, traguardo che la colloca tra le persone più longeve di tutti i tempi"

Mattarella fa gli auguri alla nonna d'Europa

"In questa lieta circostanza formulo, anche a nome di tutti gli italiani, i più affettuosi auguri e le invio i miei più cordiali saluti": è quanto scrive il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio alla signora Emma Morano.(ANSA).

Emma Martina Luigia Morano è nata il 29 novembre 1899 a Civiasco, in provincia di Vercelli, dall'italiano Giovanni Morano e dalla svizzera Matilde Bresciani, primogenita di otto figli, tre maschi e cinque femmine. La sua è una famiglia tradizionalmente longeva: la madre, una zia e alcune sorelle raggiunsero i novant'anni e in particolare una sorella, Angela (1908-2011), ha superato anche l'età centenaria. Dalla Valsesia si trasferì con la famiglia in Val d'Ossola per seguire il lavoro del padre, qui tuttavia trovò un clima così poco salubre che un medico le consigliò di spostarsi e andare a vivere sul Lago Maggiore a Pallanza, all'epoca comune autonomo mentre oggi parte della città di Verbania.

Nell'ottobre 1926 sposò, non senza qualche riserva, Giovanni Martinuzzi (1901-1978). Nel 1937 nacque l'unico figlio della coppia, che tuttavia morì dopo appena sei mesi di vita. L'unione con il marito non fu felice, soprattutto a causa di ripetuti maltrattamenti, così nel 1938 Emma decise, seppur rimanendo formalmente sposata, di separarsi di fatto dal marito, mandandolo via di casa.
Ha lavorato fino al 1954 presso lo jutificio Maioni di Pallanza, dove si è occupata del confezionamento di sacchi; trovò poi impiego nella cucina del Collegio "Santa Maria", gestito dai Marianisti, rimanendovi fino al 1975.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi