Comune RC

Ditta “inquinata”, stop
ai lavori in sei scuole

Dopo l’informativa della Prefettura di Reggio Calabria revocata l’aggiudicazione di un appalto del 2008 per la messa a norma e in sicurezza dei plessi. Nosside, Cassiodoro, Lombardo Radice, Salice di Catona, Gallico Marina e Montalbetti gli istituti coinvolti.

scuola lombardo-radice

Il contratto tra la ditta vincitrice dell’appalto unitario e il Comune è stato rescisso perché l’impresa è stata interdetta dalla Prefettura di Reggio Calabria. Ci sono i sospetti che la criminalità organizzata si sia potuta infiltrare nella compagine sociale della “Caridi Costruzioni srl” e per questo il Palazzo del Governo ha emesso il veto: non può contrattare e tenere rapporti di alcun tipo con la pubblica amministrazione. Alla luce del provvedimento (che comunque può essere sempre impugnato davanti al Tar) Palazzo San Giorgio ha preso atto dell’interdizione e ha provveduto a revocare l’a ggiudicazione dei lavori avvenuta non durante la gestione del nuovo sindaco Demetrio Arena (il 12 giugno del 2009). All’epoca l’impresa a aveva una ragione sociale diversa, ma successivamente ha affittato un ramo di azienda a quella adesso interdetta dalla Prefettura.
I plessi scolastici interessati sono i seguenti: Nosside, Cassiodoro, Lombardo Radice, Salice di Catona, Gallico Marina e Montalbetti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi