Decreto salute

Stretta su giochi e alcol
Nuove multe antifumo

E' il cosiddetto "decretone", maxiprovvedimento sulla sanità predisposto dal ministro della Salute Renato Balduzzi e che dovrebbe essere presentato al Cdm il 31 agosto. L'ultima bozza del testo e' datata 10 agosto (visionata dalle Regioni il 24).

Stretta su giochi e alcol
Nuove multe antifumo

Un decreto legge di 27 articoli. E' il cosiddetto "decretone", maxiprovvedimento sulla sanita' predisposto dal ministro della Salute Renato Balduzzi e che dovrebbe essere presentato al Cdm il 31 agosto. L'ultima bozza del testo e' datata 10 agosto (visionata dalle Regioni il 24).
  Naturalmente il testo potrebbe essere soggetto a cambiamenti e limature dell'ultima ora. Ed e' lo stesso ministro a sottolinearlo. Tra le novita', multe in arrivo per chi vende sigarette ai minori di anni 18, videopoker lontani da scuole e ospedali, tassa sull'alcol e l'obbligo per chi va in palestra del certificato di sana e robusta costituzione da far redigere da un medico sportivo.

Nel "decretone" intitolato "disposizioni urgenti per promuovere lo sviluppo del paese mediante un piu' alto livello di tutela della salute" si prevedeno norme per la razionalizzazione dell'attivita' assistenziale e sanitaria, per la promozione di corretti stili di vita e riduzione dei rischi connessi all'alimentazione e alle emergenze veterinarie e la diposizione in materia di farmaci e di servizio farmaceutico.
  Per quanto riguarda il fumo, multe fino a mille euro, che diventano duemila in caso di recidiva "con la sospensione per tre mesi della licenza all'esercizio di attivita'", per chi vende sigarette a minori di 18 anni. Per questo i rivenditori "hanno l'obbligo di chiedere all'acquirente, all'atto dell'acquisto, l'esibizione di un documento di identita', tranne nei casi in cui la maggiore eta' dell'acquirente sia manifesta".

Altra stretta sui giochi d'azzardo, videopoker che "non possono essere installati all'interno ovvero in un raggio di 500 metri da istituti scolastici di qualsiasi grado, centri giovanili o altri istituti frequentati principalmente da giovani, strutture residenziali o semiresidenziali operanti in ambito sanitario o socio assistenziale, luoghi di culto".
  Inoltre con un'apposita ordinanza motivata il sindaco "puo' disporre, per una durata massima di 30 giorni, la chiusura ovvero la limitazione dell'orario di apertura e chiusura degli esercizi commerciali, dei locali o, comunque, dei punti offerta dei giochi, nelle aree comunali interessate da rilevanti fenomeni di ludopatia". Il prefetto con ordinanza motivata "puo' disporre l'impignorabilita' dei beni del soggetto affetto da gioco d'azzardo patologico".

E per venire incontro ai "malati" del gioco, il decretone prevede di aggiornare i livelli essenziali di assistenza con riferimento proprio alle prestazioni, cura e riabilitazione delle persone con dipendenza da gioco d'azzardo patologico. Novita' per gli sportivi amatoriali. Per iscriversi in palestra o in piscina, servira' un certificato di sana e robusta costituzione piu' "dettagliato". In pratica non bastera' farsi visitare dal proprio medico di famiglia, come succede ora, ma occorrera' recarsi da un medico sportivo. "Al fine di salvaguardare la salute dei cittadini che praticano un'attivita' non agonistica o amatoriale - si legge nel testo - il ministero della Salute (...) dispone idonee garanzie sanitarie mediante l'obbligo di certificazione specialistica medico-sportiva". Infine una tassa su bibite analcoliche e superalcolici con zuccheri aggiunti e con edulcoranti. Il ricavato sara' destinato "al finanziamento dell'adeguamento dei livelli essenziali di assistenza".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi