Il piano di Draghi

Acquisti bond illimitati?
Altolà della Merkel

Il piano anti-spread messo a punto dal presidente della Bce Mario Draghi prevede acquisti illimitati di titoli di stato che verranno sterilizzati. E' quanto riporta Bloomberg citando due funzionari della stessa Banca centrale europea

Acquisti bond illimitati?
Altolà della Merkel

Mario Draghi, Angela Merkel e Mario Monti

Il piano anti-spread messo a punto dal presidente della Bce Mario Draghi prevede acquisti illimitati di titoli di stato che verranno sterilizzati. E' quanto riporta Bloomberg citando due funzionari della stessa Banca centrale europea

Il piano si focalizzerà solo su titoli di stato piuttosto che su un più ampio raggio di asset e si concentrerà su titoli a breve durata, fino a circa 3 anni, hanno spiegato le fonti. Per sterilizzare gli acquisti la Bce drenerà altrove dal sistema lo stesso ammontare di denaro che spende per comprare i bond, assicurando così che il programma abbia un impatto neutro sull'offerta di denaro. Secondo le stesse fonti non sarà fissato un tetto agli spread né una banda di oscillazione.

EUROPA IN RIALZO CON BANCHE, DEBOLI LONDRA E MILANO - Borse europee, nel finale di seduta, in gran parte in rialzo con le uniche eccezioni di Londra e Milano. Bene Parigi (+0,55%) e Francoforte (+0,62%) mentre Madrid sale di oltre un quarto di punto. L'indice d'area Stoxx 600 guadagna un quarto di punto. A livello settoriale si muovono ben intonati i bancari (sottoindice dj stoxx +0,56%) con l'evidenza di National Bank of Greece (+5,04%) seguita dalle italiane Ubi (+4,26%) e Bper (+3,48%).

Piazza Affari chiude in calo. Il Ftse Mib cede lo 0,62% a 15.128 punti; chiude in rosso la Borsa di Londra. L'indice Ftse-100 perde lo 0,25% a 5.657,86 punti; chiusura poco mossa per la Borsa di Madrid. L'indice Ibex segna +0,08% a 7.494 punti

SPREAD BTP GUARDA A 400, CHIUDE A 404 PUNTI - Lo spread tra il Btp e il Bund tedesco si avvicina a quota 400 e termina la seduta in picchiata a 404 punti base, dopo aver aperto stamane a 422,8 punti e toccato un massimo di giornata a 434 punti. Il tasso sul titolo del Tesoro cala al 5,51%

MERKEL CONTRARIA ACQUISTI BOND ILLIMITATI - La Cancelliera tedesca Angela Merkel "può accettare" un piano di acquisti di titoli di Stato "temporaneo" da parte della Bce "ma non acquisti illimitati". Lo ha riferito il parlamentare della Cdu Norbert Barthle dopo una riunione a porte chiuse con la Cancelliera ed altri deputati del partito. Lo scrive Bloomberg. La cancelliera tedesca Angela Merkel ha annunciato resistenza, a livello europeo, contro ogni tentativo di ammorbidimento dei controlli previsti per i Paesi che facciano richiesta di aiuti. Le garanzie concesse e i controlli non possono essere separati, avrebbe detto durante una riunione parlamentare della Cdu secondo quanto riporta la Dpa.

La Germania si aspetta che Atene rispetti i propri impegni. E la Grecia attende che Berlino riceva il rapporto della troika di Ue, Bce e Fmi. E' quanto avrebbe detto la cancelliera tedesca Angela Merkel durante una riunione a porte chiuse della presidenza del gruppo parlamentare della Cdu, secondo quanto riporta l'agenzia Dpa.(

VAN ROMPUY, SPREAD INGIUSTIFICATI, SOSTEGNO A BCE - Il livello dello spread di alcuni paesi "non è sempre giustificato dai loro fondamentali", da qui il "pieno sostegno" a una "serie di possibili azioni" della Bce per far fronte alla "frammentazione dei mercati finanziari". Lo ha affermato il presidente Ue Herman Van Rompuy alla conferenza dei capi delegazione Ue.

NAPOLITANO, SPREAD ITALIA ASSOLUTAMENTE INSPIEGABILE - Il livello attuale del differenziale tra Btp, Btt e Bund tedeschi "non è assolutamente spiegabile sulla base dei dati fondamentali dell'economia; c'é un cospicuo sovrappiù che rappresenta un problema non solo per l'Italia ma per l'Euro". Lo ha detto il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano a Merano.

FINLANDIA, NO A MIRACOLI MA RISPETTO MANDATO - "Non ci aspettiamo miracoli e ci aspettiamo che la Bce rispetti il mandato sulla stabilità dei prezzi": il premier finlandese Jyrki Katainen, falco del rigore e contrario all'interventismo della Bce, evita commenti diretti sui possibili piani d'acquisto di titoli di Stato dell'Eurotower alla vigilia di un importante board monetario.

ASIA SCENDE PER QUINTA SEDUTA CONSECUTIVA, ATTESA BCE - La debolezza del settore delle materie prime, i dati macroeconomici australiani inferiori alle previsioni e la tensione in vista del vertice Bce di domani rallenta le Borse asiatiche, che accusano la quinta seduta consecutiva in calo.

Male Tokyo che cede oltre un punto percentuale, ma peggio fanno Hong Kong e soprattutto Seul, in decremento di quasi due punti. A Sidney, dove sono quotati diversi titoli che possono anticipare l'avvio dei loro settori in Europa, in ribasso anche pesante la maggior parte dei giganti minerari, qualche acquisto tra i gruppi assicurativi e delle telecomunicazioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi