COSENZA

Videosorveglianza
a Piazza Riforma

La richiesta al ministero dell'interno arriva dal senatore Caligiuri del Pdl. "La città di Cosenza - sostiene - ha conosciuto in questi ultimi mesi una recrudescenza della microcriminalità, con furti in appartamento e aumento del consumo di stupefacenti, soprattutto da parte degli adolescenti

Videosorveglianza
a Piazza Riforma
Il senatore Giovan Battista Caligiuri, del Pdl, si rivolge, con un'interrogazione, al Ministro dell'Interno chiedendo che "vengano installate le telecamere della videosorveglianza in Piazza Riforma, a Cosenza, per prevenire il fenomeno dello spaccio di droga". "La città di Cosenza - sostiene Caligiuri - ha conosciuto in questi ultimi mesi una recrudescenza della microcriminalità, con furti in appartamento e aumento del consumo di stupefacenti, soprattutto da parte degli adolescenti. Una delle zone maggiormente colpite è proprio il quartiere di Piazza Riforma, dove si sono anche registrati numerosi episodi di furti in casa. In quella zona opera l'Oasi Francescana, meritevole associazione caritatevole della comunità dei frati cappuccini che offre un pasto caldo agli immigrati, ma che non può occuparsi del resto della loro giornata. Esistono ben tre licei, una scuola media ed una scuola elementare nel perimetro di cento metri ed è plausibile immaginare che avvenga uno spaccio continuo di stupefacenti in quell'area". "Ciò che chiediamo - afferma ancora Caligiuri - è che vengano installate videocamere di sorveglianza nel perimetro di Piazza Riforma e attivati controlli speciali sugli immigrati clandestini e su quanti, pur appartenenti all'Unione europea, non avendo lavoro e fissa dimora, possono essere espulsi, secondo i trattati di Schengen. Chiediamo poi alle forze dell'ordine di attivare una postazione fissa in quella zona e controllare , anche in maniera straordinaria, la sussistenza di una forte componente di spacciatori dinanzi alle scuole". (ANSA)

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi