Roggiano Gravina (CS)

Acciuffati due
fratelli latitanti

Sono i cugini di Franco Presta, presunto capocosca ed indicato come un killer, arrestato nello scorso mese di aprile dopo cinque anni di latitanza. I due fratelli erano latitanti dal luglio del 2010, quando sfuggirono all'arresto nell'ambito dell'operazione Santa Tecla in cui furono coinvolte 60 persone presunte affiliate alle cosche di 'ndrangheta dell'Alto Jonio cosentino

Carabinieri

Due latitanti presunti affiliati alla 'ndrangheta, i fratelli Antonio e Roberto Presta, di 49 e 35 anni, sono stati arrestati dai carabinieri del Comando provinciale di Cosenza a Roggiano Gravina. Antonio e Roberto Presta sono i cugini di Franco Presta, presunto capocosca ed indicato come un killer, arrestato nello scorso mese di aprile dopo cinque anni di latitanza. I due fratelli erano latitanti dal luglio del 2010, quando sfuggirono all'arresto nell'ambito dell'operazione Santa Tecla in cui furono coinvolte 60 persone presunte affiliate alle cosche di 'ndrangheta dell'Alto Jonio cosentino. Antonio e Roberto Presta sono stati sorpresi dai militari in due abitazioni di Roggiano Gravina. Una donna, che si trovava insieme a Roberto Presta, è stata fermata con l'accusa di favoreggiamento personale. (ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi