Cosenza - Via Popilia

Campo Rom?
No Grazie

Cresce la protesta tra i residenti del popoloso quartiere di Via Popilia dopo la decisione dell’amministrazione comunale di sistemare un campo attrezzato nella zona per ospitare i rom del campo nomadi di Vaglio Lise distrutto nei giorni scorsi da un incendio. E’ stata avviata una sottoscrizione

campo rom

A Cosenza cresce la protesta tra i residenti del popoloso quartiere di Via Popilia dopo la decisione dell’amministrazione comunale di sistemare un campo attrezzato nella zona per ospitare i rom del campo nomadi di Vaglio Lise distrutto nei giorni scorsi da un incendio. E’ stata avviata una sottoscrizione da inviare al sindaco Occhiuto e nel giro di poche ore sono state raccolte più di due mila firme. Gli abitanti di Via Popilia lamentano i possibili disagi che potrebbero derivare dalla presenza del campo rom. “Qui – dicono – abbiamo avviato la riqualificazione del quartiere e non possiamo consentire che gli immigrati che hanno usi, costumi, cultura e comportamenti diversi possano vanificare i nostri sforzi”. I rom dal canto loro si dicono pronti a qualsiasi soluzione, l’importante è che venga assegnata loro un’area con luce e acqua, non importa dove. Il sindaco Occhiuto richiama tutti al senso di responsabilità: “Stiamo facendo molti sforzi per dare una sistemazione dignitosa a queste persone nel pieno rispetto dei diritti dei residenti alla sicurezza”. Poi punta l’indice contro le accuse, definite strumentali e demagogiche dell’opposizione: “Noi ci stiamo facendo carico del problema andando anche oltre le nostre competenze. Si dimentica che i rom sono qui da più di 10 anni e mai nessuno si è preoccupato di loro pur proclamando i valori della solidarietà e dell’accoglienza”. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi