Afor acque pubbliche

Protesta dei dipendenti
a secco di stipendi

Protesta questa mattina a Cosenza dei 115 sorveglianti idraulici dell’Afor che da due mesi non percepiscono lo stipendio. I lavoratori sono saliti sul tetto della struttura in via degli Stadi. Le maestranze si occupano delle aste fluviali, del controllo e della prevenzione della qualità delle acque

afor

Protesta questa mattina a Cosenza dei 115 sorveglianti idraulici dell’Afor che da due mesi non percepiscono lo stipendio. I lavoratori sono saliti sul tetto della struttura in via degli Stadi.

“Percepiamo seicento euro al mese e neanche ce li danno” hanno denunciato i dipendenti assunti con un contratto part-time. Le somme destinate  alle maestranze che si occupano delle aste fluviali, del controllo e della prevenzione della qualità delle acque, sono assegnate dalla Regione all’Afor, che si occupa di  erogare materialmente le spettanze.

“Chi paga e quando arriveranno i soldi?” E’ la domanda dei lavoratori coinvolti nella vertenza. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi