Amantea

Dieci della "Curcio"
suoneranno con Muti

Saranno dieci giovani musicisti dell’ Associazione Banda Musicale Francesco Curcio di Amantea, diretta dal Maestro Alfonso Perri Altomare e presieduta da Vittorio Politano a rappresentare la provincia di Cosenza a quello che è stato definito il concerto-evento dell’anno: “Grazie Muti”

banda curcio amantea

Saranno dieci giovani musicisti dell’ Associazione Banda Musicale Francesco Curcio  di Amantea, diretta dal Maestro Alfonso Perri Altomare e presieduta da Vittorio Politano a rappresentare la provincia di Cosenza a quello che è stato definito il concerto-evento dell’anno: “Grazie Muti”. Un concerto in programma  martedì  31 luglio, dalle ore  21.30 in poi, in Piazza d’Armi nella Scuola Allievi Carabinieri di Reggio Calabria e che vedrà l’esibizione numerosi giovani musicisti diretti dal Maestro Riccardo Muti. Fortemente voluta dal Maestro Riccardo Muti, l’iniziativa vuole promuovere un’immagine diversa da quella percepita della Calabria. Circa 220 i giovani musicisti provenienti da una selezione tra le migliori bande musicali e orchestre di fiati dell’intera regione.

Della delegazione cosentina fanno parte : Marco Bardo  e Fulvio Siciliano (corno), Francesco Di Rende e Manuel Scudiero (trombone), Chiara Giampà  e Domenico Guido (clarinetto), Domenico Posteraro e Mirko Suriano (eufonio), Stefano Scanga (tromba) e Luigi Spina (tuba).

L’associazione musicale di Amantea è reduce da un importante riconoscimento nazionale. Lo scorso mese di marzo, sulle suggestive Terrazze del Vittoriano  in Roma, il Presidente del Comitato dei Garanti per le Celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia onorevole Giuliano Amato, le ha conferito il titolo di Banda musicale del 150° anniversario dell’Unità d’Italia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi