Sicurezza:

Presto nuove telecamere all'Università della Calabria

Presto nuove telecamere all'Università della Calabria

"Abbiamo un progetto pronto per un nuovo impianto di videosorveglianza". Lo ha detto Gino Mirocle Crisci, rettore dell’Università della Calabria, nel corso di un incontro tenuto stamattina con tutti i direttori dei Dipartimenti, per affrontare la questione sicurezza nelle aule e negli uffici. Presenti anche i vertici dei carabinieri di Rende (Cosenza).

"Sappiamo che non è possibile utilizzare il vecchio sistema, ormai superato e obsoleto, ma il progetto di quello nuovo è pronto - ha detto Crisci - e inoltre metteremo anche, in alcuni punti, quelli più sensibili, delle telecamere nascoste". Negli ultimi tempi l’Unical è stata fatta oggetto di diverse azioni di vandalismo, che hanno allarmato la popolazione studentesca. "Dobbiamo capire se dietro queste azioni ci sia un disegno preciso", ha detto ancora Crisci. Nel corso dell’incontro è stato chiarito che i vigilantes, nell’area universitaria, sono un quindicina e che il numero non può essere aumentato per una questione di fondi. Ma è presente anche una pattuglia dei carabinieri, con tre uomini, che fa controlli antiterrorismo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Via libera al nuovo stadio

Via libera al nuovo stadio

di Domenico Marino