Corigliano Calabro

Sequestrati 150 kg di novellame

Multa da dodicimila euro al conducente del mezzo bloccato sulla Statale 106

Sequestrati 150 kg di novellame

CORIGLIANO

Nuovo duro colpo (dopo quello simile registrato due giorni addietro e posto in atto dalla Guardia costiera della Capitaneria di porto di Corigliano) è stato inferto al traffico illecito di “novellame” di sarde (la famosa “sardella”). Si tratta di un prodotto ittico di cui è vietata la pesca e quindi la detenzione, il trasporto, la commercializzazione e la somministrazione. Questa volta, la nuova attività di controllo del territorio e delle principali arterie stradali dello Jonio cosentino ha visto impegnati oltre che i militari della Capitaneria di porto di Corigliano, gli uomini della Polizia stradale.

In questa ennesima efficace azione di repressione della commercializzazione illegale di prodotti ittici sottomisura, sprovvisti peraltro dei necessari requisiti di tracciabilità, è stato posto sotto sequestro un altro quintale e mezzo di novellame di sarde, contenuto in 43 cassette di polistirolo, trasportati in un furgone da due cittadini di Rossano. L’automezzo, intercettato lungo la strada statale 106 jonica, all’altezza di contrada “Torricella”, in agro di Corigliano Calabro, è stato sottoposto a fermo amministrativo per la durata di mesi tre.

Leggi l'intero articolo nell'edizione digitale o in edicola

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Nubifragio in città

Nubifragio in città

di Luana Costa