Cosenza

I treni fermi su un binario morto

Disagi sulla linea ferroviaria Paola-Cosenza dopo l'incidente in galleria. Si registrano mediamente ritardi di trenta minuti con il servizio sostitutivo

I treni fermi su un binario morto

Ritardi e disagi. Il sequestro della galleria Santomarco sta sottoponendo i viaggiatori e in particolare i pendolari ad autentici tour de force. L’alternativa alla ferrovia nella tratta Paola-Cosenza è il trasporto su gomma. Ma aumentano i tempi di percorrenza non più i soliti venti minuti per giungere dalla città tirrenica al capoluogo o viceversa. Adesso occorrono almeno 40 minuti. Naturalmente quando tutto fila liscio.

I treni nelle due stazioni, ma in particolare a Paola dove vi è il cosiddetto cambio per il sud e nord Italia, di conseguenza dovrebbe aspettare che giungano i viaggiatori per le cosiddette coincidenze. Ma un altro problema è che i bus molte volte non contengono tutti i viaggiatori e spesso sono rimasti a piedi. In attesa quindi di un altro autobus senza più, questa volta, alcuna coincidenza.

Senza dimenticare il fattore climatico. Un altra questione da non sottovalutare potrebbe essere rappresentata prossimamente anche dalla neve. Sul tratto della statale 107 dalla Crocetta fino a San Fili il traffico è stato spesso e sovente interdetto a causa delle abbondanti nevicate.

L'articolo completo nell'edizione in edicola della Gazzetta del Sud.

Clicca qui per acquistare la tua copia digitale

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi